Un antropologo Fabrianese nel mondo..


Page_images


Pubblicato il 29 aprile 2012 da Daniele Gattucci

Fabriano – Un antropologo fabrianese nel mondo, meglio ancora un giovane antropologo nel mondo:

Simone Isidori. Trenta anni , dopo la laurea in antropologia  conseguita all’università di Bologna ed un master in antropologia culturale alla Bristol University ha deciso di dedicarsi alla ristorazione e abbraccia senza riserve questa professione. Lavora in  noti ristoranti  a Cardiff Bristol e Londra, ora è a Perth in Australia e dopo un periodo di lavoro in Vietnam  tornerà nel Regno unito come Executive chef  del Pop Up hotel , gruppo di hotel itineranti che  si stabilisce per brevi periodi in località particolarmente amene dove non è assolutamente possibile costruire.

Lo abbiamo raggiunto telefonicamente e alla domanda  sul perché di questa scelta, dopo gli studi  portati a termine con successo  ci ha risposto: ”L’antropologia, cioè lo studio delle razze umane  degli aspetti morfologici fisiologici e psicologici passa anche attraverso il cibo. Cibo è cultura e  attraverso di esso  si viene a conoscenza anche delle  strutture culturali dei diversi gruppi etnici  e sociali. Niente più antropologico di una cucina Fusion”. Simone, per altro, ha nel suo Dna gli  odori, le ricette, la prepazione di succulneti manicaretti di ottima cucina della nonna Luisa e Nonno Francesco, fondatori dell’Hotel Ristorante Pineta, ora alla 3° generazione con Valeria che  affianca la mamma Tiziana nella gestione. Aspettiamo dunque di aggiornare il nutrito taccuino di viaggio di Simone Isidori, che invitiamo, ma siamo certi che è così, a continuare  nella promozione e diffusione di una bella immagine dell’Italia nel mondo e naturalmente di Fabriano.


Daniele Gattucci

http://www.danielegattucci.it/wp/?p=3073#more-3073